Bando BEI – Credito Adesso

Bando BEI – Credito Adesso

by Carlo Gaffurini

Il bando “BEI – Credito Adesso” concede finanziamenti chirografari alle MPMI lombarde, disponibili 500 milioni di euro.

Obiettivo del bando
Credito Adesso è un’iniziativa che intende sostenere le micro, piccole e medie imprese operanti in Lombardia mediante la concessione di finanziamenti chirografari dietro presentazione di uno o più ordini/contratti di fornitura di beni e/o servizi.

Fondo disponibile
Le risorse finanziarie ammontano a 500 milioni di euro (di cui 200 a carico di Regione Lombardia e 300 a carico delle Banche convenzionate).

Soggetti Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese (comprese le imprese artigiane) che hanno sede operativa in Lombardia, iscritte al Registro delle Imprese, operative da almeno 24 mesi e appartenenti ai settori manifatturiero, delle costruzioni nonché ad alcuni comparti dei servizi alle imprese e del commercio all’ingrosso, imprese turistiche operanti nel settore dell’alloggio, agenzie di viaggio e tour operator, lavanderie industriali e alle imprese che svolgono attività di servizi per edifici e paesaggio.

Codici ATECO ammissibili al bando

  1. Settore manifatturiero, codice ISTAT primario – ATECO 2007, lett. C;
  2. Settore dei servizi alle imprese avente, codice ISTAT primario – ATECO 2007:
    • J62: produzione di software, consulenza informatica e attività connesse;
    • J63: attività dei servizi di informazione e altri servizi informatici;
    • M69: attività legali e contabilità;
    • M70: attività di direzione aziendale e di consulenza gestionale;
    • M71: attività degli studi di architettura e di ingegneria collaudi ed analisi tecniche;
    • M72: ricerca scientifica e di sviluppo;
    • M73: pubblicità e ricerche di mercato;
    • M74: altre attività professionali, scientifiche e tecniche;
    • N78: attività di ricerca, selezione, fornitura del personale;
    • N79: attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse;
    • N81: attività di servizi per edifici e paesaggi;
    • N82: attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri servizi di supporto alle imprese;
    • H49: trasporto terrestre e trasporto mediante condotte;
    • H52: magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti;
    • S.96.01.10: attività delle lavanderie industriali.
  3. Settore del commercio all’ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) limitatamente ai gruppi con codice ISTAT primario – ATECO 2007:
    • G46.2: commercio all’ingrosso di materie prime, agricole e di animali vivi;
    • G46.3: commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, bevande e prodotti del tabacco;
    • G46.4: commercio all’ingrosso di beni di consumo finale;
    • G46.5: commercio all’ingrosso di apparecchiature ICT;
    • G46.6: commercio all’ingrosso di altri macchinari, attrezzature e forniture;
    • G46.7: commercio all’ingrosso specializzato di altri prodotti.
  4. Settore delle costruzioni, codice ISTAT primario – ATECO 2007, lett. f
  5. Settore del turismo limitatamente ai gruppi con codice ISTAT primario – ATECO 2007 I55: alloggio.

Agevolazione
L’intervento finanzia il fabbisogno di capitale circolante mediante l’erogazione di finanziamenti chirografari (non necessitano di garanzie).
Sono disponibili due vie di richiesta dell’agevolazione:

1) Accesso Ordinario
con presentazione di uno o più ordini o contratti di fornitura (non ancora completamente evasi e accettati da non più di 3 mesi) di beni e/o servizi aventi un importo complessivo minimo pari a 22.500 euro.

L’accesso ordinario riconosce un finanziamento di importo pari al 80% dell’ammontare degli ordini/contratti ammessi, con massimale pari a:

  • 750.000 euro per le Micro e Piccole Imprese;
  • 1.500.000 euro per le Mid-Cap (intese come imprese che non rientrano tra le PMI e presentano un organico inferiore a 3.000 dipendenti).

2) Accesso Semplificato
Solo per Micro e Piccole Imprese e per richieste di finanziamento da 18.000 euro fino a 200 mila euro, senza presentazione di ordini/contratti, viene riconosciuto un finanziamento di importo pari al 15% della media dei ricavi tipici risultanti dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi alla data di presentazione della domanda. Le imprese, per accedere a tale modalità, devono avere una media dei ricavi pari ad almeno 120 mila euro.

I finanziamenti hanno le seguenti caratteristiche

  • Rimborso: amortizing, con rata semestrale a quota capitale costante e senza preammortamento (30 aprile – 31 ottobre);
  • Durata: 24 mesi o 36 mesi;
  • Tassi di interesse: Euribor a 6 mesi oltre ad uno spread che varierà in funzione della classe di rischio assegnata alla PMI in una scala da 1 (miglior classe, con margine massimo applicabile di 200 basis points) a 5 (con margine massimo applicabile di 600 basis points);
  • Fondo in conto interessi: Finlombarda SpA concederà un contributo in conto interessi nella misura pari a 200 basis points.

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di adesione al bando deve essere presentata online sul portale SiAge di Regione Lombardia, previa registrazione.


Circolare BEI Credito Adesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *