Credito Adesso Evolution: Sportello temporaneamente sospeso dal 15 luglio 2022 per esaurimento delle risorse finanziarie disponibili

Finlombarda ha comunicato la chiusura temporanea del bando Credito Adesso Evolution per esaurimento delle risorse disponibili.

Restiamo ora in attesa di aggiornamenti da parte di Regione riguardo a possibili rifinanziamenti della misura.

Ricordiamo di seguito i principali aspetti della misura a sostegno della liquidità aziendale:

 

Chi può partecipare

Possono presentare domanda le PMI e le grandi imprese con un organico inferiore a 3.000 dipendenti come gruppo aziendale, operative in Lombardia da almeno 24 mesi e con codice ISTAT primario - ATECO 2007 appartenente ai settori: manifatturiero, costruzioni, servizi alle imprese, commercio all'ingrosso, commercio al dettaglio, turismo, ristorazione e servizi di assistenza sociale (si rimanda al bando per il dettaglio dei codici ammissibili). L'impresa deve inoltre aver conseguito dei ricavi pari a € 120.000, come media negli ultimi due esercizi.

Iniziative ammissibili

Con Credito Adesso le imprese possono ottenere dei finanziamenti erogati dagli istituti di credito convenzionati con Finlombarda per sostenere le necessità di liquidità legata all'attività produttiva e commerciale. I tassi di interesse applicati al finanziamento sono così definiti: euribor 6 mesi oltre ad uno spread che varierà in funzione della classe di rischio assegnata all'impresa:

Spese ammissibili

Il singolo finanziamento richiesto non potrà superare il 25% della media dei ricavi tipici (i ricavi delle vendite e delle prestazioni di cui all'art. 2425, lett. a), n. 1) del Codice Civile) risultanti dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi alla data di presentazione della domanda di partecipazione. 

Agevolazione

L'agevolazione è un finanziamento con periodo di rimborso compreso tra 24 e 72 mesi, con preammortamento massimo di 24 mesi, con rata semestrale posticipata a quota capitale costante alle scadenze fisse del 1° aprile e 1° ottobre, con i seguenti massimali:

·        € 800.000 per le PMI;

·        € 1.500.000 per le imprese con più di 250 dipendenti e sino a 3.000 dipendenti, intesi come gruppo aziendale (si utilizzano le stesse regole valide per la definizione di pmi per calcolare le imprese associate e collegate).

Sul finanziamento è previsto un contributo in conto abbattimento del tasso di interesse pari al 3% annuo, erogato secondo il Quadro Temporaneo aiuti di Stato.

​​​​​